Navigare Facile

Eventi

Principali appuntamenti e manifestazioni

Vediamo ora i principali eventi che si svolgono a Scarperia.

-2000 fiori a Scarperia: mostra mercato di piante e fiori che si svolge a metà aprile presso l'atrio di Palazzo dei Vicari.
-Infiorata: l'ultima domenica del mese di maggio le strade e le case di Scarperia vengono decorate con fiori di tutti i tipi per dare il benvenuto alla primavera; per terra artisti dei fiori compongono scritte e disegni con l'ausilio di petali in particolare quelli dei garofani, che vengono preparati il giorno precedente dalle scolaresche e dai commercianti. La base dei disegni è creata con gessetti e successivamente si pone uno strato di colla per poi sistemarvi accuratamente sopra i petali.

-Ferri Taglienti: a fine maggio appuntamento con la mostra di coltelli professionali, che nel 2009 ha raggiunto la sua 36°edizione. All'interno della stessa si svolge Custom, una mostra mercato di coltelli artigianali, inoltre viene istituito un concorso per il migliore coltello amatoriale. Il tutto si svolge a Palazzo Vicari ed ospita  produttori da tutta Europa, in particolare da Francia, Inghilterra,Germania e Spagna.
-Diotto: antica ricorrenza che ricorda la fondazione della città, che avvenne il 7 settembre 1306, e che viene però festeggiata l'8 in concomitanza con la Natività della Madonna.
Dal 1953 viene in questo giorno riprodotto l' evento storico del passaggio dal Vicario uscente al Vicario nuovo. Attualmente si svolge un corteo con personaggi in costume tra cui quello del vicario uscente. In corrispondenza di Porta Fiorentina avviene l'incontro con il Vicario Nuovo, che dopo un saluto, si unisce al corteo che ritorna verso la piazza davanti al Palazzo dei Vicari, dove si svolgono una serie di giochi e di gare tra squadre, che rappresentano i vari Rioni: quella vincente riceve il Palio del Diotto e lo conserva fino all'anno seguente.

-Giornate Rinascimentali: legata al Diotto, questa tradizione è più recente. Il primo fine settimana di settembre la cittadina si prepara al Diotto ricreando un'ambientazione  rinascimentale: nobili che camminano per strada accompagnati da musici di corte, contadini che portano al mercato i loro prodotti. Per l'occasione viene distribuita l'antica moneta, il fiorino, con la quale è possibile fare acquisti.
Numerosi antichi mestieri vengono riproposti lungo le strade, in particolare i ?mastri coltellinai'. Non mancano cantori, mangiafuoco e giullari.
Il personaggio del Novo Vicario appare per la prima volta la domenica rinascimentale, ed a lui i vari Rioni dedicano esibizioni e tenzoni, spettacoli e sbandieramenti.